martedì 27 novembre 2012

qualche informazione in più

...un pò di informazioni tecniche.
venerdi saremo a 7+4, l'ecografo ieri datava l'embrioncino 5+6, per via delle dimensioni non consone con l'età gestazionale.
In ogni caso, in base a questo, l'ecografia precedente era congrua, ovvero, l'aumento del volume della cameretta e la comparsa dell'embrione è proporzionale rispetto alla precedente immagine.
Il distacco è molto migliorato, e questo io l'ho sentito, perchè non ho più perdite e dolori lancinanti.
Stiamo pregando che il piccoletto abbia fatto fatica ad attaccarsi inizialmente e che il suo sia un attecchimento tardivo. Solo questo spiegherebbe i dati che abbiamo. Ma io non so cosa significa attecchimento tardivo in pma, visto che il concepimento è certo e  le beta all'8° pt erano alte. Non riesco a spiegarmelo.
Diversamente, cosa molto probabile e a me sembra la spiegazione più semplice, la crescita è rallentata e prima o poi si fermerà.
Questo spiegherebbe tutte le anomalie sin dall'inizio.
Si lo so che i miei ragionamenti lasciano il tempo che trovano.
Si lo so che molti non avvertono il battito prima di una certà età.
Si lo so che devo crederci perchè dobbiamo credere in questo piccoletto che sta combattendo come un vero cavaliere da quando è stato concepito.
Si lo so che io sono l'unica che non ci crede.
Si, so un sacco di cose.
Oppure non so niente, vorrei davvero non sapere niente. Vorrei sul serio svegliarmi una mattina e non sapere che cosa dovermi aspettare, una nullipara inconsciente.
Invece sono una nullipara presente a se stessa con tanti bambini sulle spalle.
I vorrei e i ma, fanno scopa con il mio passato.
E invece io lo so che tutte le cose più belle che mi sono accadute nella vita sono sempre state le più semplici, le più tranquille. Senza i se e i ma.

Ieri abbiamo fatto dapprima un'eco esterna. Il piccolino era lì ma io non guardavo lo schermo. I miei occhi giocavano a tennis tra il dottore e mio marito. Cercavo segnali sulle espressioni dei loro visi e i loro silenzi erano macigni nel cuore. Poi il dottore mi ha detto che voleva fare un'eco interna, perchè non riusciva a vedere il battito, che invece si aspettava di vedere.
Allora mi sono spogliata, ormai senza nessun imbarazzo, completamente a disposizione nella speranza di vedere, cercare la vita, annullandomi come donna, ormai solo mamma.
E con un'eco interna non abbiamo visto nemmeno l'embrioncino.
Era troppo in fondo all'utero e la sonda non ci arrivava.
Con l'eco esterna è ricomparso. Abbiamo ingrandito. Riguardato con un replay il movimento per cercare di percepire quello sfarfallìo che poteva confondersi con il mio respiro.
Mio marito ad un certo punto mi ha detto: "non respirare per qualche secondo".
Ma non è così che funziona.
Povero amore mio. Quanto dolore questo padre mancato.
A lui non toccherà mai di fare il maschio inconsapevole che non sa nemmeno come ha messo incinta la moglie. Per lui  non sarà mai possibile fare la parte di quello che non sa nemmeno cosa significano certe terminologie, perchè è roba da femmine.
Nessuno di noi sarà mai più inconsapevole e irresponsabile.
Poi il dottore ha cambiato la sonda, ha messo una sonda più potente, per ingrandire.
Poi mi ha guardato e mi ha detto che questa gravidanza è come se fosse quella di suo figlio, e deve essersene poi sicuramente pentito, perchè si è imbarazzato mentre lo diceva, ma gli è uscito dal cuore.
E io queste scene già me le ero immaginate, le ho già vissute, e sono solo un replay.

E mi ha chiesto di fargli sapere se ho nausee e dolore al seno, e che brinderà anche lui con il mio vomito, come ho scritto giorni fa. Che qualsiasi cosa accada, vuole essere informato, che il tempo di attesa si ammazza meglio se non si è soli.
E che possiamo solo aspettare.
Ed io ho risposto che sto facendo solo quello.
E che sto pregando.
sperando.
Ma che lo so che ogni volta è sempre più difficile.

Non so cosa farò se il mio cavaliere se ne andrà.
Stavolta non lo so.
Se rimarrà, ormai ho capito, sarà così in salita sempre.
Imparerò a convivere con l'incertezza.
In qualche modo farò, perchè lui ci sarà.

25 commenti:

  1. Ciao Anna, in una fase così precoce più che un distacco sarà molto più probabilmente stata una zona di mancato attaccamento. E' successo anche a me e mi sono documentata... mi avevano scritto sul referto "distacco", ma è un'etichetta un po' generica... Il fatto che tu non sanguini più e che siano spariti i dolori è incoraggiante. Per la crescita rallentata non so aiutarti, purtroppo, certo è molto presto per fare delle valutazioni e temo che si possa solo aspettare venerdì. Come dici tu, i ragionamenti lasciano il tempo che trovano e il fatto di essere positiva non influisce sulla gravidanza, ma di sicuro potrebbe servire a te per stare meglio. Ho grande ammirazione per il tuo coraggio e per la tua forza d'animo e sono convinta che la tua tenacia sia fuori dal comune. Ti auguro con tutto il cuore di farcela. Vedrai che convivere con l'incertezza sarà comunque tollerabile, dopo tutto quello che hai passato. Speriamo nel meglio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fuck darwin, sono andata a leggermi tutti i tuoi post dal PT alla prima eco del 25 aprile con la storia del distacco, passando per la seconda eco del 2 maggio. E' stata una lunga battaglia e il tuo cavaliere ha vinto.
      Spero che il mio imiti il tuo.
      grazie.

      Elimina
    2. Lo spero di cuore!!! Ti penserò tanto.

      Elimina
  2. Cara Anna, come dice il "dolcissimo" ginecologo il tempo di attesa si ammazza meglio se non si è soli... ti penso sempre pur non conoscendoti e prego per Te, per Voi.
    Michela

    RispondiElimina
  3. Vi sono vicina in questa attesa... con la preghiera e la speranza...

    RispondiElimina
  4. Nessuna parola ... ti sono vicina ... non riesco neanche a immaginare come tu ti senti ...

    RispondiElimina
  5. Non credo ci siano parole che possano consolarti e/o confortarti. Almeno non dentro di me. Io non son brava con le parole, lo sai, te l'ho già detto.

    Ma ci abbraccio. Magra, inutile consolazione. Ma io vi abbraccio forte lo stesso. Non saprei che altro fare.

    RispondiElimina
  6. Ti abbraccio Anna, aspetto con voi e ti chiedo perdono se inconsapevolmente posso aver usato frasi che hanno acuito la tua ansia....vorrei solo poterti essere vicina e certa di aiutare in qualche modo...anche solo con una parola....bacio grande!Laura A.

    RispondiElimina
  7. è da ieri che voglio scriverti ma non ci riesco. Adesso ti sto scrivendo ma per dirti cosa??? Mi domando di nuovo, un'altra volta ancora, se val la pena...se valgono la pena molte cose tipo credere in Dio, credere che faccia tutto parte di un disegno divino, di un qualcosa di più grande che noi non possiamo comprendere...mah. Io pensando a te lo prego questo Dio, lo prego tantissimo e spero, spero fortemente che mi senta e che per te disegni qualcosa di meno divino e di più terreno.

    RispondiElimina
  8. oh, ma che caro il tuo ginecologo.... cosa avrei dato per averne avuto uno cosi' :-/

    ma torniamo a noi!
    non ti nascondo che mi sembra di rivivere una certa situazione, gli stessi stati d'animo, le stesse paure.... e ti auguro davvero con tutto il cuore che tu venerdi' possa vedere questo battito, echecavolo!!!!

    RispondiElimina
  9. sono qui
    quando vuoi.
    e vi penso
    Adelia

    RispondiElimina
  10. Ogni post che scrivi ho un tonfo al cuore leggo subito la fine per capire................spero che Dio ti assista aspettiamo venerdì! Mancano due giorni respira

    RispondiElimina
  11. Anna come non capirti. Sono senza parole. Ti mando un abbraccio e tutti i pensieri positivi possibili e spero per te, per voi.

    RispondiElimina
  12. ti penso tanto annina, sono tutta in subbuglio!

    RispondiElimina
  13. Con il pensiero ci sono sempre, leggo tutte le sere una piccola preghierina che mi ha mandato una suora che non mi conosce, ma che conosce la mia storia. La mia preghierina da oggi sarà anche per te. Non so se tu credi, io ho ricominciato a pregare e trovo un po di conforto... ognuno fa quel che può ;-) ma va benissimo anche un caffè con un'amica in carne e ossa, una mail con un'amica virtuale, una chiaccherata con un vicino strambo... tutto aiuta, tutto farà scorrere più velocemente questo lento e doloroso tempo. un bacio :-))
    Lidia

    RispondiElimina
  14. Leggo il tuo post e vorrei scriverti tante cose perché ho vissuto la tua esperienza.... Poi le parole mi sfuggono dalla mente e mi resta solo il calore di un abbraccio nel cuore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alice!
      P.s. È partito il msg prima della firma

      Elimina
  15. Allora aspettiamo con te venerdì. Vi penso.

    RispondiElimina
  16. Preghiamo tutte con te.Basta con tutto questo dolore......ti abbraccio forte !!!!!!!!!!!!!
    Cate79

    RispondiElimina
  17. Buongiorno Anna, ti chiederei come stai ma ho capito che non sempre và di sentirselo dire.
    Perciò lascio solo un saluto..
    Caterina

    RispondiElimina
  18. Non so che parole trovare per incoraggiarti, ma ti sono vicina col pensiero e faccio il tifo forte per il tuo caaliere, che comunque non fa ,mai male

    ciao

    RispondiElimina
  19. Anna purtroppo nessuno sa cosa stia succedendo, mpero' una cosa te la posso dire per certo: si parla di millimetri, e gli strumenti sono quello che sono, e quindi non ci farei troppo affidamento. Ricordo che Picca in tutte le ecografie risultava panzona e di coscia corta, e invece e' esilina e di coscia lunga :-) Scherzi a parte, tutte queste misure sono solo approssimative, forza e coraggio!

    RispondiElimina
  20. La mia seconda volta in base ai suoi calcoli il ginecologo diceva che avrebbe dovuto vedere camera e battito, non vedeva nulla... non c'era nulla secondo i suoi strumenti e lui...invece c'era!!! Vi abbraccio tanto. Maria Grazia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a che settimana eri MariaGrazia te lo ricordi?
      mi aiutate tantissimo con le vostre esperienze....

      mio marito continua a dirmi che lui non vuol sentir parlare di misure e tabelle, che il nostro piccolo ci ha sorpreso tante volte in questo mese e che potrebbe farlo ancora.
      Vorrei tanto avere la sua fiducia...
      ci sto provando ma è un altalenare continuo di si e no...

      Elimina
  21. Anna cara, un dolce abbraccio anche oggi.....
    Laura A.

    RispondiElimina

grazie per essere qui.