mercoledì 23 gennaio 2013

Questa è la nostra storia

Dunque.

Sono giorni, anzi forse settimane che cerco di iniziare questo post per fare il punto.
La verità è che non ne ho molta voglia.
Perchè, mentre inizialmente ho lasciato spazio alla razionalità, per non soccombere al dolore, oggi, non ho voglia di razionalità. Accolgo quello che mi arriva e lo prendo per quello che è.
E così, oggi sono a letto perchè il capoparto vero è arrivato.
Ed è stato un fiume in piena, un fiume che ieri sera mi ha fatto talmente preoccupare che siam dovuti ricorrere ad un antiemorragico preso in una farmacia notturna di turno.
E va bene, ci sta.
Me lo aveva detto il carodott da tempo che sarebbe arrivato così. Poi dopo il raschiamento non ho avuto niente. Poi il ciclo è tornato dopo 23 giorni, il primo dell'anno, ma è durato pocooo, pocoo, poco.
Poi è tornato di nuovo, ventidue giorni dopo, ed è stato inarrestabile.
Che a conti fatti, da dicembre agli eventuali cassaintegrati della Lines ci sto pensando io.

Ma non ci lamentiamo mica.
Sono così contenta che il mio corpo abbia finalmente reagito non come una mammoletta, che quel primo ciclo durato così poco, mi pareva una roba così triste e inconsistente.
Forza! Reazione!
Noi qui avevamo un piccolo cavaliere, piccolo ok, ma con un cuore grande così, come è possibile che tu, corpo corpo delle mie brame, te ne stavi tranquillo come se nulla fosse stato?
E mi pareva infatti.
E allora mi fermo.
Mi ascolto.
Come sto?
Sto bene.
Non mi sento male.
Diciamolo. Che mica me ne devo vergognare, giusto?
Giusto.
Molte persone mi chiedono come faccio.
E come faccio?
Lascio fluire il dolore.
Gli dò un nome e un cognome.
Lascio che quello sia il momento del dolore. Non faccio altro. E' quello. Lo accetto e lascio che mi attraversi.
Ed è terribile quel momento, perchè non mi faccio sconti. Metto in discussione tutto. Non lascio indietro niente.
Parto dagli esordi. Metto sulla bilancia, cani, gatti, criceti, uccelli, fratelli, genitori, amici.
Non ci metto mai mio marito, che poverocristo, ci manco solo io.
Esamino, tiro le somme, e rinasco.
Parlo, parlo tanto con il piccolo che se ne è andato, e gli dò un posto nuovo nel mio cuore.
Dove sono anche gli altri.

E così, sono passati per questa pancia:

- Stellina I e Stellina II, a distanza esatta di un anno l'una dall'altra, fanno solo numero poverine loro, non le considera nessuno. Solo un test con due lineette rosa e delle beta positive, ma basse basse. Sono l'evidenza che si somma al resto. Sono durate il tempo di emozionarsi un pò. 
- poi è arrivato lui. Il primo, due mesi dopo Stellina I,  il mio piccolo primo tesoro, la mia prima volta da mamma, la prima volta che l'ho sentito in pancia. Il mio cucciolino amato. Lo chiamavo Angelo. E così sarà per sempre.
- Dopo 5 mesi da Stellina II arriva Nevischietto. Chi mi legge da anni sa perchè si chiamava così. Lui era un maschio, lo so, ed è stato il dolore più grande. Quello inaspettato, forse perchè avevo finalmente fatto luce sulle analisi e iniziata la terapia. Il suo arrivo fu inaspettato, senza conteggi, senza speranze, senza fare progetti. E' arrivato con un numero alto: 1200 di bhcg con 15 giorni di anticipo sul ciclo, in una città che non era Roma, lontana da casa, in una Torino magnifica e piena d'amore. Uno gagliardo, mica no. Il mio vero sogno. Il piccolo che mi ha reso definitivamente madre. Il piccolo con cui più di tutti ho parlato e sperato, che mi ha distrutto quando è partito, che ha un albero piantato in giardino. Che è con noi tutti i giorni. E' una cosa bella regalare loro una cosa che li rappresenta: così spesso ci capita di dire "hai dato l'acqua a Nevischietto?" "hai visto le foglie di Nevischietto?" "hai notato quanto è cresciuto Nevischietto?"  Ed è bello, perchè la crescita di quell'albero ci dà la misura esatta di quanto è cresciuto davvero il nostro bambino.
- E siamo alla quinta. Una femmina. 
(il sesso dei miei piccoli, io non l'ho mai visto. Lo so e basta)
La GEU.
Che mi ha portato via un pezzo di me insieme a quella parte di Anna che non tornerà più.
Che poi alla fine "geu" per me è un nomignolo da esorcizzare, è un nomignolo che a me piace tuttosommato. E così lei nella mia mente, è Geu! che è da deficienti, lo so. Ma mica possiamo tenere i mostri chiusi in un armadio, no? Bisogna che escano. E Geu era una forte, che se non si metteva a curiosare come era la storia in una parte fuori dall'utero, magari oggi ne stavamo parlando a quattro occhi. Invece no, è andata cosi, fortunella. La mia piccolina.
- e poi c'è PiccoloCavaliere, colui che ha lottato tanto , il figlio della consapevolezza.
Il figlio che ho potuto vedere e tenere con me.
Il figlio che ancora oggi tiene la candela accesa e con cui parlo ogni sera.
Il figlio della pma, quello che mi ha spalancato le porte della genetica, dell'eterologa, dei compromessi, delle scelte, dei tagli, dell'insicurezza che è diventata sicurezza.
Colui che mi ha dato la verità di questa storia e che un giorno racconterò.
Il fratello più grande di tutti i piccoli cuccioli precedenti passati per questa pancia.
Quello più sapiente.
Colui che mi aiuterà a prendere per mano il settimo.
Che avrà un nome, di tre lettere.
E che sarà qui, con noi, presto su questi schermi.
Come al cinema.

Sorrido.
Perchè questa non è una brutta storia.
Io sono una donna più ricca di prima.
E ho avuto tanti doni finora.
Non me lo dico per consolarmi. Lo dico perchè ci credo. Altrimenti non mi sentirei così bene a così breve distanza.



E per ultimo lascio una speranza.
Una speranza che ha acceso una lucina, l'altra sera. Una lucina che diventerà una fiamma.
Una visita di approfondimento da un endocrinologo esperto in abortività.
Pare che sia molto frequente in casi come il mio, in cui soffre l'attecchimento, in cui non si arriva mai a sentire il cuore, il problema legato alla tiroide.
Pare che il TSH si alzi a livelli esagerati dopo soli 7 giorni dal concepimento, e in caso di pma, dopo la prima somministrazione di gonadotropina, nonostante i valori normali come i miei,di inizio gravidanza.
Pare che "signora, non è possibile che il suo sia un sinecausa"
Pare che nessuno mi abbia voluto riparlare di ovuli brutti e vecchi e stupidi e sbagliati e di incompatibilità e di genetica.
Pare che i dosaggi ormonali tiroidei in gravidanza io non li abbia mai dosati in effetti.
Pare che si tratti di ricettori periferici della tiroide, di processo di apoptosi delle cellule dell'endometrio, che non si accorgono mica che i miei cuccioli ci sono e sono lì che vorrebbero crescere.
Pare che questo dottore, non si è mai riferito a loro come "embrioni" o "ovuli fecondati". Li ha chiamati "fetini", che a me fa tanto umanità.
Ed io sono grata per questo.

Ma lo dico in fondo  a tutta questa storia, perchè non lo voglio sapere mica se questa è La Soluzione. No. Perchè le cose non cambieranno comunque.
Perchè la nostra storia è già scritta.
E noi ci teniamo tutti per mano.
E camminiamo incontro al nostro prossimo figlio.


52 commenti:

  1. Penso di adorarti.
    Hai una forza anaspeciale, veramente anaspeciale..
    Devo dirtelo, non sò se si può ma chi se ne frega.. sono in un mondo parallelo, il tuo, e tutto è possibile ovunque c'è rispetto, non farò male a nessuno se faccio due nomi, se sì cancellami tanto hanno inventato la Replay (goduriose penne per infanti e diversamente infanti)
    Il mio maxi endo è Moretti de Roma, io lo chiamo il birraio ma sarebbe meglio chiamarlo Baywatch perchè è una cifra abbronzed. E' nel team della Vacquero (anche lei abbronzed). Mi hanno indicato loro, te lo scrivo perchè non è che me li hanno indicati..proprio me li hanno urlati i loro nomi.Io però son seguita solo da lui, lei per ora no ma dovessi fare l'abbonamento annuale al centro estetico sicuro la becco. Li conosci? Spero che il Tuo mega endo sia forte anzi a quanto pare lo è.
    Sono felice e onorata di aver conosciuto dai tuoi racconti i tuoi piccoli.
    Sei proprio forte come mamma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara..mi inchino a Moretti e Vaquero (senza la c, attenzione!), il primo è FatebeneFratelli e Toer Vergata, non è vero?
      :D
      che so' informata io.
      La seconda, tieni conto, è la formula uno per le abortive.
      Pare sia una davvero gagliarda. Il mio carodott non è famoso come lei, però è proprio forte pure lui...e siccome di fatto io, da un punto di vista ginecologico, non ho niente, per ora a lei non mi sono rivolta...ma io te la consiglio, anche se non sei abortiva.
      Moretti era il secondo nome che avevo in mente nel caso non fossi riuscita a prendere appuntamento con il mio. Che io pure non è che me lo sono andata a cercare a caso...Dott. Dal Lago, che si sappia! Perchè lo adoro! Persona brava, onesta, buona e giusta, responsabile del Centro di poliabortività di Roma (via Silone 100 ndr) ma io l'ho incontrato privatamente, perchè se non pago tutto io mi sento male. No scherzo...è che nel pubblico mi avevano dato appuntamento tra due mesi e nun je la fo...
      dunque stessa stoffa del tuo...
      Sei in una botte de ferro Sirvia! Davvero, loro sono bravissimi!


      p.s
      sul resto non dico niente, che arrossisco...grazie

      Elimina
    2. Ma secondo te se la nomino sempre con la c in più le si potrebbe stemperare l'abbronzatura almeno un pò? Le abbronzature mi paurano.
      Dal Lago era il secondo nome che mi avevano fatto
      Lo sapevo che sei la paladina delle info! Questo 2013 funziona lo siento c'angrana.
      Bottona di ferrona
      arrosisci quanto vuoi, te lo meriti

      Elimina
    3. Ma siete fighissime!! Petaloblu sei pazza come piace a me, vengo a trovarti!

      Elimina
  2. ...e noi ti teniamo compagnia!!
    Voi davanti che fate strada e noi qui che vi seguiamo. Nn amo camminare preferisco correre, ma qui signora Anna bisogna vivere step by step!!

    With love Biú

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è che ho il fiatone biulla...
      devo camminare, tanto alla fine ci arrivo lo stesso, ci metteremo più tempo.
      ;)

      Elimina
  3. Aspettavo tue notizie, poi non ho più visto il tuo nome sul mio elenco e mi sono preoccupata, ora eccoti qua e come sempre mi lasci senza parole. Un abbraccio a voi due e un bacio ai tuoi piccolini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. monica cara! e dove ero finita?
      :)
      grazie...sei tanto dolce con me...

      Elimina
  4. brava, fai benissimo secondo me, è la via giusta!! Dammi notizie mi raccomando...un abbraccio,
    Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma sei la Chiara che sento via mail?
      'nnaggia faccio una confusione....
      :)

      Elimina
    2. Sì Anna sono io!! ..sono caotica con due nomi!!!Pardon!

      Elimina
    3. oh cara...hai visto che poi in fondo alla storia una mezza soluzione l'abbiamo trovata?
      che poi a conti fatti chiederò se è possibile anche l'aumento del deltacortene come posologia, immagino tu sia daccordo...che dici?

      Elimina
    4. Sì assolutamente, anche io lo chiederò nella mio nuovo tentativo. Sono davvero felice che ci sia per te una piccola lucina da seguire! Secondo me potrebbe essere molto utile seguire questa strada...ne avevamo parlato da subito ricordi?
      Un bacione e tienimi informata!

      Elimina
    5. tu sei davvero preziosa.
      sei sempre presente per un consiglio e una riflessione.
      grazie davvero.

      Elimina
  5. Io aspetto i tuoi post con la tua stessa speranza e sono con te lo sai. Ti bbraccio fortissimo. Posso?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dolce mamma antonella!!
      sono così contenta che sei con me!!
      sei un grande dono durante questo lungo cammino...
      anche io ti abbraccio, certo che puoi!

      Elimina
  6. Come in quelle gare ciclistiche dove la gente ai bordi delle salite offre acqua e cibo a chi pedala, io sto dietro di voi. Vi passò acqua e cibo, vi scaldò i muscoli indolenzisti per il cammino e vi do le mie scarpe quando le vostre saranno rotte, ma arriverete , eccome se arriverete. Voglio godersi il momento in cui abbraccerete il vostro prossimo bimbo, in carne ed ossa.
    Raffaeall

    RispondiElimina
    Risposte
    1. raffa...
      e speriamo dai.
      e se no, saremo cmq una folla di personcine a modo che si tengono per mano...
      c'è anche Hope che ci accompagna, questo lo avevo dimenticato...

      Elimina
  7. Che dolcezza la tua storia, i tuoi bambini. Che dolcezza "i fetini"! Che bello che ci sei, Annina.
    Clara V

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero?
      l'ho molto molto apprezzato...
      grazie Clara, anche tu...ormai sei di casa quando io e Fab parliamo di te.
      :)

      Elimina
  8. eh sì mi sa che con questa notizia..la fiamma l'hai accesa in tutte noi che ti vogliamo bene e non vediamo l'ora di spiccare il volo con te :)
    E allora capisco come pure un'emorragia possa "scivolarti addosso" così...
    Perché come dice PetaloBlu hai una forza anaspeciale e magari tu dirai che questa forza non è tua ma dei tuoi fetini..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...cominci a conoscermi bene alessia...
      direi così.
      ;)

      Elimina
  9. Anna cara...hai ridato un po' di speranza anche a me che in questi giorni bui ero proprio persa...grazie. Ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. silvia bella,
      purtroppo tu mi hai conosciuto in un momento di dolore acuto.
      Un'altra Anna, quella di anni fa, si sarebbe crogiolata in un pessimismo cosmico.
      Questa Anna no.
      Questa, c'ha una forza che potrebbe portarti via con sè.
      E indovina chi me la dà questa forza?
      Lo faccio per loro.
      E allora, come faccio a non reputarmi fortunata?
      Non ne è valsa la pena fino ad oggi?
      Io credo cmq di sì, se i risultati sono che mi ritrovo a trattare con una me stessa più sicura, più forte, più ottimista.
      E se in tutto questo, posso pure dare a donne come te, un pò di speranza, allora davvero, va bene così.
      :)

      Elimina
    2. io sono una che vede spesso nero, anche prima di vivere tutto questo...ora per forza di cose devo cercare di vedere un po' più chiaro... a me scrivono persone dicendo che trovano la forza in quello che scrivo, che le aiuto a vivere i loro drammi...a volte come il mio altre diversi. Credo che sia una catena umana... io mi sento legata a te e con te trovo la forza, altri si legano a noi. Mi piacerebbe incontrarti un giorno, se vorrai.

      Elimina
    3. Silvia dolcissima...ti ho conosciuto in un momento di dolore infinito.
      Una ragione ci sarà.
      Mi sono aggrappata a te, a Elle, perchè ho reputato che il vostro dolore fosse più grande del mio.
      Voi mi avete accolto, dimostrandomi che siamo solo donne e mamme, e che non c'è una classifica del dolore.
      Sono io che ringrazio te, voi.

      Elimina
  10. eccomi testimone che il tsh e' fondamentale dopo il concepimento il mio saliva alle stelle 3 aborti in 10 mesi mai sentito il battito visita con la vaquero maggio2011 a giugno inzio la terapia preconcezionale tsh deve essere per forza<2 e in gravidanza max2,5 11/settembre/2011 ultimo ciclo il 2 novembre sento per la prima volta in vita mia il battito il18/05/2012 a 35 settimane nasce con cesareo d'urgenza per sofferenza fetale uno scricciolo di 2,2kg x 46 cm ma sta bene!!!!oggi e' qui che mi chiama mamma,forza anna tifo per voi
    Giorgia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Giorgia!
      molto felice di leggere la tua storia...
      io non mi illudo molto in verità. Credo che la mia storia sia più complicata, forse perchè ho pensato fosse più semplice fino a questo ultimo aborto e poi le cose si sono complicate all'inverosimile.
      COnoscevo già le problematiche che una tiroide malfunzionante può comportare, e di fatto, ho sempre controllato i miei valori...
      prendo eutirox 50 da 2 anni per tenere il TSH sotto gli 1.5.
      Però in effetti non l'ho mai dosato durante la gravidanza, sempre prima e dopo e i valori sono sempre stati normali.
      Però per carità, perchè non crederci?
      E' che mi sembra troppo facile...tu capisci che paura che ho?
      paura di illudermi intendo...

      Elimina
    2. ....e cmq, qui siete già in due Vaquero's fans.
      Ieri sera mio marito è tornato a casa e mi ha raccontato che una coppia di nostri amici poliabortiva, per la quale avevamo capito ci fossero problemi di trombofilia, hanno avuto la loro prima bambina dopo i controlli con la Vaquero.
      E indovina come?
      Controllando il tsh in gravidanza, che pare schizzasse alle stelle...

      no parole.

      Elimina
  11. Vai Anna, la tiroide conta molto in gravidanza, mi dispiace non te l'abbiano controllata mai finora...ma riparti da qui!
    Io sono con te, coi tuoi dolci fetini (che tenero il medico), ti sorreggo e tu mi sorreggi.
    Sei una forza della natura, e noi sappiamo bene da dove viene questa forza, quando viene.
    Un forte abbraccio!

    RispondiElimina
  12. Cara Anna,
    io ho una tiroidite autoimmune che mi è stata diagnostica nel 2008 quando appunto ho iniziato a fare le prime analisi perchè i bimbi non arrivavano... Il mio TSH era a 6, da allora mi segue un endocrinologa che mi ha prescritto Eutorix 25.
    Nel 2010 mi sono sottoposta ad una fivet (sono stata MOLTO fortunata, ora ho una bimba di 18 mesi) e 15 gg prima del pick-up il mio TSH era 3 che è una valore comunque nella norma... ma io avevo letto che in alcuni centri di PMA(esteri) se hai un valore del TSH superiore a 2 la FIVET non te la fanno proprio. Ne ho parlato con la mia ginecologa e lei mi ha detto che il valore andava bene e che non mi dovevo preoccupare, io però non mi sono tranquillizzata e ho chiamato l'endocrinologa. Bhè lei mi ha aumentato subito il dosaggio Eutirox da 25 a 50 e dopo le bete positive a 75 fino ad arrivare dopo il III trimestre a 82,5...(facevo gli esami della tiroide ogni 15 gg)
    Ecco non so se è stato anche questo a far si che la mia FIVET andasse bene...però forse si!!!
    Scusa se mi sono dilungata
    Ti abbraccio forte
    Michela G (Sofonisba)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si. hai avuto ragione.
      3 per un tsh è altissimo se si fa pma soprattutto (6 addirittura esagerato! io ho avuto punte fino a 8 prima dell'eutirox 50!) . Non lo dicono solo all'estero. Lo dicono pure qui.
      Quindi, se ti aumentava l'eutirox, vuol dire che il tuo tsh cresceva con la gravidanza?

      Elimina
    2. Esatto il tsh cresceva e di conseguenza mi aumentavano l'eutirox . Inoltre subito dopo il transfer, sempre per la tiroide, mi hanno prescritto il deltacortene che ho preso fino al quarto o quinto mese (non ricordo bene). Sofonisba

      Elimina
  13. Anna è bello leggerti così, stai attraversando il dolore e hai la speranza. La strada è quella giusta. Ti abbraccio

    RispondiElimina
  14. Io ti aspettavo qui, in questo punto esatto e lo sapevo che non avresti mancato l'appuntamento. Hai capito il segreto. Hai afferrato il senso più alto. Menomale che lo hai scritto sto post, è bellissimo come te. Grazie :**

    RispondiElimina
  15. Eccoti in piedi Anna. E noi, qui a festeggiare (l'immagine della claque che segue i ciclisti sulle salite di montagna è perfetta e calzante....! bellissimo! ) io sarò un po' lenta con i rifornimenti, ma posso portare le borracce e conosco cori da stadio per fare il tifo che fanno impallidire qualunque capo ultrà!

    In piedi, in azione. E per fortuna possiamo dire anche "sinecausa un par di cojoni" (et pardonnez-moi le francais...sisme...).

    Tanto tanto tanto contenta.

    Davvero tanto.

    Chicca

    RispondiElimina
  16. Che post fantastico, l'ho letto tutto d'un fiato fino alla fine. E' tanto che ti leggo ma rimanendo sempre dietro le quinte, questa volta non potevo non commentare non ce la facevo e non so che dirti se non fai venire i brividi (in senso positivo ovviamente).
    Ti abbraccio forte e ti auguro tanta tanta fortuna.
    Vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie vale.
      sei gentile.
      benvenuta qui.

      Elimina
    2. ..e puoi sempre commentare...
      io sono contentissima se lo fate e non mi leggete solo.
      :)

      Elimina
  17. posso dire che sono contenta se c'è una ragione e se la ragione è quella penso che non sia difficile superare gli ostacoli. Ma tutti questi dottori, in questi anni,non ci sono arrivati prima????? Sei tu che ti sei dovuta mettere a studiare e a capire come muoverti? Comunque, bando alle ciance, è risaputo che io ce l'ho a morte coi dottori...lasciamo perdere e andiamo avanti. Sono tanto felice, te l'ho già detto, che la speranza sia tornata viva! un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si.
      Puoi dire che sei contenta.
      Vado con le molle però Iris.
      Potrai ben capire.
      Io non credo ci sia solo una ragione, ma cmq, non posso fare altro adesso che andare incontro ai miei cuccioli, sperando il meglio per loro.

      Elimina
  18. Ascolta non perdere tempo vai immediatamente, mia cognata soffre di questa patologia, e sai solo due anni fa gli hanno confermato che fosse la tiroide, prima le curavano esaurimenti nervosi e mal di gola.... ora sta riuscendo a tenerla sotto controllo e potrà iniziare a pensare a una gravidanza...
    In bocca al lupo..... che tra qualche mese voglio sentir parlare di chili presi e di nausee .... un abbraccio forte forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Mis Otna...
      in realtà la mia tiroide è già sotto controllo.
      Forse non ho spiegato bene, ma io sono già sotto terapia di eutirox.
      La diagnosi del dott mira a capire se il mio tsh si alza a livelli esagerati quando io entro in gravidanza.
      E' questo che dovremo scoprire, e lo scopriremo solo vivendo.
      ...o rimanendo incinta.
      ;)

      Elimina
  19. uhmm di al dott che ti segue, di seguirti MOLTO bene che se no ci sta un blog pronto a massacrarlo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :)

      in realtà, poverino, si sente un carico di responsabilità addosso, che manco il padre mi sa...
      questo blog è talmente seguito ultimamente che se un giorno uno di questi angioletti deciderà di fermarsi su questa terra, sarete tutte invitate al suo battesimo.
      Giuro.

      Elimina
  20. Caspita, sembra che stiamo facendo una scalata infinita.. Ma una volta incima... la vista sarà splendida!!!
    Ce la faremo!!
    Ti penso sempre, tifo per te.
    Lidia

    RispondiElimina

grazie per essere qui.