venerdì 26 aprile 2013

vengo a prenderti

un prato. Ad Assisi, qualche giorno fa.

Un anno fa riassumevo.

Ho la pelle d'oca a rivivermi.
Mi rendo conto di aver volutamente messo in un angolo tutto quel dolore, quella paura, quel non sapere, che mi rendevano fragile.
A rileggermi mi vedo oggi come un filo d'erba di un prato in primavera, in balìa del vento e della pioggia e del sole. Verde, caparbio, ma fragile, perchè appena nato.
Mi cercavo.
In un anno mi sono ritrovata.
Oggi mi sento un albero.
Con radici non ancora profondissime, ma sufficienti per tenermi ben salda a terra, in caso di temporale, tempesta, fulmini e saette.
Mi sento un albero con la chioma fluente.
Capace di dare ombra ai fili d'erba impauriti.
In grado di reggere il peso di chi mi viene a trovare.

Non sogno.
In passato ho sognato molte volte la mia amica che non c'è più che mi annunciava le mie gravidanze.
Non è più successo.
Questo vuol dire che la mia parte razionale è prevalsa. Ho scelto una via. Ero ad un bivio e ho preso una strada.
Per non morire.
Per non piangere ancora.
Per non provare più quel dolore.
Se mi rileggo, e non lo faccio mai, mi sale un nodo alla gola che non passa.
Mi dispiace per me.
Mi dispiace per quello che mi è successo.
Ma mi guardo come se fosse accaduto ad un'altra me. Ad un'amica, una sorella.
Mi sento altro.
Non sarò mai pronta.
Tremerò sempre di paura.
Continuerà a battermi il cuore, sempre forte, sempre accellerato.
Ma devo farcela.
Senza illusioni.
Senza sogni.

Sono al VIA.
Nuovamente.
All'inizio di un'altra storia.
Non ho previsioni. So già quello che mi aspetta.
Posso percorrere questa nuova strada con gli occhi bendati. So quello che devo fare. Vado avanti.
Andrò avanti.
Per portarti qui da me.

Ti vengo a prendere.
Tu non devi fare niente.
Stai lì.
Ti vengo a prendere io.

15 commenti:

  1. la vita ti appartiene in un modo profondissimo.

    Un abbraccio forte

    RispondiElimina
  2. Ci siamo. Ci sono cose talmente leggere che vanno prese per mano..

    RispondiElimina
  3. Ci sono anch'io! sandra la milanese

    RispondiElimina
  4. ...sta succedendo qualcosa di importante. Siamo in ascolto, in condivisione.

    RispondiElimina
  5. Anche io sono qui.
    Clara v

    RispondiElimina
  6. Ti vengo a prendere.
    tu nn devi fare niente.
    stai li.
    vengo a prenderti io.

    mi spacca il cuore...mi entra nella pelle ..un emozione troppo grande...devi andare..e' bellissimo sentirlo cosi

    RispondiElimina
  7. Forza ragazza, diritta verso la meta. Non sei sola, se vuoi facciamo un po' di strada con te.
    Un abbraccio forte!

    RispondiElimina
  8. Un anno fa come oggi, la tua determinazione e' grande. Chiediamo alla tua amica di lasciarli con te, stavolta, I cucciolini.Ti abbraccio forte forte, Anna.

    RispondiElimina
  9. I could not refrain from commenting. Exceptionally well written!


    My web page :: seo firm india

    RispondiElimina
  10. Vai a prenderlo, sarà meraviglioso. Ti abbraccio

    RispondiElimina
  11. Eccomi, in ritardo, ma con voi. Vai e portalo via.
    Ti abbracciò
    Raffaella

    RispondiElimina

grazie per essere qui.